Perfezionare l’inglese scritto non è un problema per chi studia da autodidatta. Fare pratica con l‘inglese orale, invece, potrebbe rivelarsi più difficoltoso.

Ma quali sono gli strumenti o i metodi per imparare l’inglese più efficaci per riuscire a esprimersi correttamente in questa lingua?

Di seguito trovi alcuni consigli che speriamo possano esserti utili.

Mi alleno gratis

I cinque consigli di GlobalExam per migliorare l’inglese orale

1. Ascoltare

Un metodo efficace, a cui però non si ricorre spesso, è proprio quello di ascoltare ancora prima di provare a parlare. È risaputo che il cervello dei bambini, che nascono senza il dono della parola, assorbe i suoni dell’ambiente circostante come una vera e propria spugna. I più piccoli imparano a parlare imitando chi sta loro vicino.

Il cervello adulto perde questa capacità. Tuttavia, l’approccio empatico è estremamente efficace e permette di imparare una lingua ascoltandone e imitandone l’intonazione, le parole e le espressioni.

Si tratta quasi di un atto di umiltà (qualità necessaria per imparare una lingua straniera) con cui ci si dimentica temporaneamente della propria personalità e si entra in comunione con la cultura della lingua studiata.

Presta particolare attenzione ai seguenti consigli e scopri quali sono i migliori strumenti per esercitarsi con l’ascolto della lingua inglese.

Ascoltare

2. Selezionare fonti orali adeguate

Esercitarsi con l’ascolto dell’inglese è facile, molto facile, quasi fin troppo facile. È così semplice che spesso non ci prendiamo nemmeno la briga di farlo.

Ecco alcuni suggerimenti per migliorare la comprensione dell’inglese orale con ottimi risultati:

  • Innanzitutto, devi sapere che ci si sente più motivati quando si scelgono argomenti per cui si nutre un certo interesse. Qualsiasi argomento può aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. Sì, la cultura generale è importante, ma è stato dimostrato che conciliare un obiettivo linguistico con un obiettivo personale concreto (un hobby o una passione) oppure un obiettivo professionale ben preciso, è una strategia spesso più efficace dei metodi di studio accademici.
  • Oltre a YouTube, strumenti come TED Talks offrono ottime basi di lavoro grazie a sottotitoli, traduzioni e argomenti spesso molto ispiranti. Prendi l’abitudine di guardare questi video regolarmente, troverai varie tematiche correlate con il business. Allo stesso modo, anche certi podcast possono dimostrarsi interessanti, come ad esempio Freakonomics Radio. Approfitta anche dei MOOC: si tratta di corsi accademici online che consentono di imparare moltissimo comodamente da casa. In questo caso, scegli i corsi proposti dalle università anglofone.
  • Sapevi che esistono siti web e applicazioni per esercitarsi con la pronuncia inglese? Provali!

3. Come trarre vantaggio da ciò che ascolti?

Lo studio di una lingua è caratterizzato dall’apprendimento passivo e dall’apprendimento attivo.

L’apprendimento passivo consiste nell’ascoltare e assorbire immediatamente, o molto facilmente, alcune nozioni. Un po’ come un bambino che riproduce i suoni che ascolta. Negli adulti questo meccanismo esiste ancora, ma è molto più lento; è più sviluppato in chi è molto portato per le lingue e nelle persone empatiche, quindi un numero ristretto di persone.

Alcuni video di YouTube o i siti ufficiali e accademici inglesi/americani propongono contenuti educativi ben strutturati. La maggior parte dei contenuti audiovisivi presenti su internet, però, non è di tipo didattico. In questo caso dovrai essere tu a prendere appunti. Se sei un principiante o hai un livello intermedio, rinuncia all’idea di scrivere tutto. Annota solo alcune nozioni e poi studiale. In questo caso, si parla di apprendimento attivo. Scegli documenti con un livello leggermente superiore al tuo e, se possibile, brevi.

Per quanto riguarda l’apprendimento passivo, che si basa sul riconoscimento di nozioni già studiate e quindi su un’acquisizione più veloce, scegli documenti più lunghi con un livello leggermente inferiore al tuo.

4. Incontrare persone anglofone nella vita quotidiana

Non c’è niente di meglio che incontrare persone anglofone per fare pratica con l’inglese e migliorare le proprie abilità di conversazione.

Associazioni, meet-up, spettacoli teatrali in inglese, partecipa agli eventi che hanno luogo nella tua città o nella tua regione. Crea la tua rete anglofona. Anche comunicare con i tuoi clienti o partner commerciali ti permette di migliorare il tuo livello d’inglese orale, quindi è essenziale mettere in pratica ciò che hai imparato. Ma non considerarli cavie per i tuoi studi linguistici e non mischiare lo studio dell’inglese con gli affari: cerca dei contatti anglofoni al di fuori del luogo di lavoro.

Esistono siti di scambio linguistico dedicati a coloro che desiderano praticare una lingua straniera. In questo modo potrai migliorare il tuo inglese e imparare a parlare senza accento!

5. Sapevi che GlobalExam propone corsi d’inglese online?

Migliora la tua conoscenza dell’inglese professionale, sia scritto che orale, con il Business English. Scopri più di 500 simulazioni di situazioni della vita professionale, video di coaching ed esercizi con le rispettive correzioni.

Scegli il percorso carriera, il percorso competenze o un percorso per livello e fai progressi velocemente con l’inglese commerciale. Impara anche il lessico inglese con le nostre schede!

Mi alleno gratis